A base di erbe e integratori alimentari …

A base di erbe e integratori alimentari ...

Articolo sezioni

L’uso della medicina complementare e alternativa è aumentata negli ultimi dieci anni. Una varietà di studi hanno suggerito che questo uso è maggiore nelle persone con sintomi o diagnosi di ansia e depressione. I dati supportano l’efficacia di alcuni rimedi a base di erbe popolari e integratori alimentari; in alcuni di questi prodotti, in particolare kava, il potenziale beneficio sembra superiore a quello dei danni con l’uso a breve termine nei pazienti con lieve o moderata ansia. L’inositolo è stato trovato per avere effetti modesti in pazienti con disturbo di panico o disturbo ossessivo-compulsivo. I medici non dovrebbero incoraggiare l’uso di erba di San Giovanni, la valeriana, Sympathyl o passiflora per il trattamento di ansia sulla base di effetti piccoli o incoerenti in piccoli studi. Anche se la prova varia a seconda del supplemento e il disturbo d’ansia, i medici possono collaborare con i pazienti per lo sviluppo di strategie alimentari integratori che riducono al minimo i rischi e massimizzare i benefici.

L’uso della medicina complementare e alternativa in tutte le sue varietà, come rimedi erboristici e integratori alimentari, è aumentata dal 34 per cento della popolazione complessiva degli Stati Uniti nel 1990 al 42 per cento in 1.997,1 utilizzato venga visualizzato per essere due volte più grande di persone che segnalano l’ansia e la depressione rispetto in coloro che dichiarano qualsiasi altro problema, ad eccezione di schiena e al collo pain.1 sulla base dei risultati di due indagini comunitarie su larga scala, 2. 3 investigatori hanno notato un’associazione tra due disturbo di panico e depressione maggiore e l’uso della medicina complementare e alternativa.

SORT: raccomandazioni chiave per PRATICA

L’utilizzo di inositolo in un dosaggio da 12 a 18 g al giorno è una opzione di trattamento per il disturbo di panico.

RCT = studio controllato randomizzato; SSRI = selettivo inibitore della ricaptazione della serotonina; OCD = disturbo ossessivo-compulsivo.

A = coerente, di buona qualità evidenza orientata sul paziente; B = incoerente o limitata qualità evidenza orientata sul paziente; C = opinione generale, evidenza orientata sulla malattia, pratica clinica usuale, opinione di esperti, serie di casi. Per informazioni sul sistema SORT di valutazione delle evidenze, vedere a pagina 483 o http://www.aafp.org/afpsort.xml.

Attualmente, il trattamento preferito per i disturbi d’ansia è la terapia cognitivo-comportamentale e agenti farmacologici. I beta-bloccanti o benzodiazepine sono usate per i disturbi a tempo limitato e ansia prevedibile, mentre gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI), inibitori della ricaptazione della serotonina-norepinefrina selettivi, antidepressivi triciclici, buspirone (Buspar), o inibitori della monoamino ossidasi sono preferiti per l’ansia cronica o ricorrente disturbi.

Negli ultimi anni, gli studi che utilizzano rimedi erboristici e integratori per il trattamento da lieve a moderata disturbi d’ansia sono emerse. E ‘importante per i medici a riconoscere che gli integratori offrono sia benefici e rischi. In questo modo, si può evitare un atteggiamento eccessivamente rinunciatario che scoraggia i pazienti di divulgare il loro uso di integratori. Allo stesso tempo, la comprensione dei limiti di prove disponibili permette ai medici di collaborare con i pazienti interessati a sviluppare strategie alimentari integratori che riducono al minimo i rischi e massimizzare i benefici.

Informazioni su integratori che pretendono di essere utile o comunemente usato per i disturbi d’ansia è stato ottenuto da diversi siti Internet, in particolare http://www.revolutionhealth.com/drugs-treatments. http://www.healthyplace.com/Communities/Anxiety/treatment/alternative_treatment.asp. e http://www.naturaldatabase.com. Medline via Ovidio è stato utilizzato per la ricerca di sperimentazioni cliniche, linee guida e meta-analisi che testato o fatto valere l’efficacia di questi preparati nel trattamento di pazienti con diagnosi di disturbi d’ansia. Tabella 1 comprende suggerito integratori che hanno alcune prove di efficacia per il trattamento dell’ansia. Solo terapie con prove di efficacia sono discussi in questa recensione.

Supplementi con evidenza studio clinico di efficacia o Noneffectiveness nel trattamento dell’ansia

Meta-analisi su GAD

Una revisione sistematica Cochrane ha identificato 12 studi randomizzati di effetti di kava su pazienti con GAD4; la meta-analisi ha incluso sette studi che hanno incontrato i criteri di qualità (n = 380); kava ha ridotto in modo significativo i punteggi Hamilton Anxiety Scale, anche se la differenza media ponderata tra il kava e placebo è stata solo 3,9 punti scala; gli altri cinque studi (n = 320) hanno mostrato tendenze simili; una replica meta-analisi che coinvolge solo i RCT che usato estratto WS1490 replicato e ha esteso tali results5

Kava è stato costantemente superiore al placebo nel produrre piccole riduzioni dei sintomi di ansia; effetti collaterali notato in tutti gli studi sono stati lievi, transitori, e infrequent4; gli autori hanno concluso che kava preso per uno a 24 settimane era sicuro e moderatamente efficaci; il replication5 permesso più confronti tra sottogruppi di pazienti e ha suggerito la maggior parte degli effetti di miglioramento nelle donne e nei pazienti di età inferiore ai 53 anni

piccoli RCT recenti che coinvolgono pazienti con GAD (n = 64) non ha mostrato alcun effetto significativo di kava, 6 con trattamenti tipicamente della durata di quattro settimane

durata di prova erano brevi, e la dimensione del campione era piccola; anche se gli studi di duration7 otto settimane ‘hanno dimostrato l’efficacia, a 25 settimane studio8 ha mostrato che gli effetti terapeutici iniziato nella ottava settimana

esami recenti segnalazioni di eventi avversi con kava9 e una migliore comprensione delle sostanze farmacologiche in kava10 mostrano che la sua sicurezza confronto con i trattamenti approvati dalla FDA per i disturbi d’ansia

I ricercatori hanno concluso che la tossicità epatica è rara e idiosincratica, con la maggior parte dei casi segnalati derivanti dalla combinazione di kava con altri agenti hepatoactive; i benefici di kava sembrano superiori ai suoi risks10

Case report sulla sicurezza

Sono stati riportati casi di tossicità epatica, alcuni che richiedono trapianti di organi; preparati kava ritirati dal mercato in molti paesi; la FDA ha emesso un advisory11; in seguito, la ricerca ha suggerito che l’inclusione non standard di corteccia della pianta Kava kava nelle preparazioni aumentata tossicità Level12

Chiaro se il dosaggio, preesistente danni al fegato, o combinazioni tossici con altri agenti hepatoactive erano causale

GAD = disturbo d’ansia generalizzato; RCT = studio controllato randomizzato; FDA = Stati Uniti Food and Drug Administration.

Informazioni da referenze da 4 a 12.

ST. Erba di San Giovanni

Dati che riguardano l’efficacia e la sicurezza di iperico, valeriana, Sympathyl, e passiflora nei disturbi d’ansia

RCT con erba di San Giovanni in OCD

Rispetto 30 pazienti con disturbo ossessivo compulsivo presa LI 160 estratto (range: da 300 a 1.800 mg) e 30 pazienti con disturbo ossessivo compulsivo trattati con placebo per 12 weeks16; Erba di San Giovanni ha avuto alcun effetto sulla riduzione punteggi Yale-Brown ossessivo-compulsivo Scala totali o sottoscale

Agitazione effetto collaterale più comune con erba di San Giovanni

Aperto, studio non controllato di erba di San Giovanni in OCD

Riduzioni significative nel ossessivo-compulsivo punteggio scala Yale-Brown in 12 pazienti con disturbo ossessivo compulsivo partire da una settimana nello studio e per tutto il 12 settimane trial17; il composto utilizzato è stato un 450 mg, la formulazione a rilascio prolungato di 0,3% Hypericum prese due volte a settimana

Il piccolo numero di pazienti e la mancanza di confronto al placebo rendere questa prova deboli; pochi effetti collaterali segnalati

RCT con erba di San Giovanni in fobie sociali

dosi flessibili rispetto della LI 160 estratto (range: da 300 a 1.800 mg due volte al giorno) e placebo in 40 pazienti con phobias18 sociale; Erba di San Giovanni ha avuto alcun effetto nel ridurre i punteggi di ansia

Gli effetti collaterali non peggiori rispetto al placebo

RCT con erba di San Giovanni in disturbi somatoformi

disturbi somatoformi hanno rapporto complesso con disturbi d’ansia

I risultati hanno mostrato un forte effetto positivo di erba di San Giovanni, rispetto al placebo, nel ridurre l’ansia somatica, ansia psichica, punteggi complessivi di ansia, e medico e paziente rating di sintomi del disturbo somatoforme

Aperto prova con iperico, più valeriana in ansia e depressione

Valeriano è stato usato in combinazione con l’erba di San Giovanni per il trattamento di pazienti con ansia e depressione in comorbidità; la combinazione era meglio di erba di San Giovanni da solo a ridurre l’ansia scores20

miglioramento Suggestiva di erba di San Giovanni con l’aggiunta di valeriana; pochissimi effetti collaterali

RCT con valeriana contro diazepam (Valium) e il placebo in GAD

Randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo di confronto di valeriana con diazepam in GAD, 12 pazienti per gruppo per quattro weeks21; differenze tra la valeriana e placebo, o tra diazepam e placebo

Troppo poco potente per dimostrare le differenze di efficacia; Non ci sono differenze di effetti collaterali

RCT con Sympathyl rispetto al placebo; due compresse due volte al giorno in GAD

In doppio cieco randomizzato condotto tra i pazienti con lieve o moderata GAD in 22 medici di medicina generale a Parigi, France22; Sympathyl (n = 130) e placebo (n = 134) i gruppi erano relativamente elevato; dopo tre mesi il gruppo Sympathyl ha mostrato un calo del 10,6 punti nel punteggio alla Hamilton Anxiety Scale, mentre il gruppo placebo ha mostrato un calo 8,9 punti

Statisticamente significativo vantaggio per Sympathyl rispetto al placebo, ma la dimensione della differenza (1,7 punti scala) molto piccolo

RCT di passiflora contro oxazepam (Serax; marca non è più disponibile negli Stati Uniti) in GAD

Ogni gruppo ha avuto 18 pazienti con GAD23; entrambi i gruppi hanno iniziato con Hamilton Anxiety Scale punteggi medi di 20 e si è conclusa con una significativa riduzione a 6; i gruppi avevano anche lo stesso livello di effetti collaterali

Entrambi i gruppi ugualmente positivi, ma piccolo studio con nessun gruppo placebo; risultati non chiari

RCT = studio controllato randomizzato; OCD = disturbo ossessivo-compulsivo; GAD = generalizzato disturbo d’ansia.

Informazioni tratte dalle referenze bibliografiche 16 e 23.

L’evidenza di effetti positivi di iperico sui disturbi d’ansia è debole. No, randomizzati, in doppio cieco, controllati con placebo hanno dimostrato erba di San Giovanni per essere efficace nel trattamento del disturbo d’ansia generalizzato, disturbo da stress post-traumatico, disturbo ossessivo-compulsivo (OCD), o fobie. L’unico studio efficace ha coinvolto pazienti con disturbi somatoformi, anche se la relazione tra disturbi somatoformi e l’ansia è complessa. è necessaria la prova molto più forte prima di iperico deve essere considerata una opzione di trattamento per i pazienti con disturbi d’ansia diagnosticabili.

Biancospino e California poppy

Un unico studio francese esiste di un prodotto di combinazione denominata Sympathyl, 22, che contiene 20 mg di papavero della California, 75 mg di biancospino, e 75 mg di magnesio elementare. Secondo lo studio, Sympathyl aveva un piccolo ma positivo effetto su ansia. Non ci sono studi clinici suggeriscono che uno qualsiasi dei singoli componenti ridurre l’ansia nei pazienti con disturbi d’ansia.

VALERIANA

FIORE DELLA PASSIONE

Un singolo studio randomizzato in doppio cieco rispetto a 45 gocce di tintura di passiflora al giorno a 30 mg al giorno di oxazepam (Serax; non è più disponibile negli Stati Uniti del marchio) per 30 investigatori days.23 notato una marcata riduzione nel punteggio ansia in entrambi i gruppi , ma senza un gruppo placebo, non era chiaro se altri aspetti del milieu potrebbero aver causato gli effetti.

Supplementi nutrizionali

Vai alla sezione +

Inositolo sembra avere un effetto positivo sui pazienti con disturbo di panico; Tuttavia, gli effetti sul paziente con OCD è meno chiaro. I medici devono informare i pazienti che i dati limitati che esistono fino ad oggi suggeriscono risposte parziali con un profilo di effetti collaterali che possono essere paragonabile a quello di SSRI.

Prove a sostegno della efficacia e la sicurezza di inositolo nei disturbi d’ansia

Crossover RCT con placebo in disturbo di panico

Ventuno pazienti con disturbo di panico sono stati assegnati in modo casuale a 6 g di inositolo o placebo due volte al giorno per quattro settimane e poi passati all’altro substance24; durante la settimana 4, il numero medio di attacchi di panico era di 3,7 nel gruppo inositolo rispetto al 6,3 nel gruppo placebo

Panic frequenza degli attacchi e l’intensità sono stati significativamente ridotti nel gruppo inositolo

Crossover RCT con SSRI nel disturbo di panico

L’assenza di una condizione placebo, è preoccupante ma, nel loro insieme con il processo precedente, inositolo sembra ridurre i sintomi del disturbo di panico a breve termine; in un intervallo di un mese, inositolo mostrato efficacia simile a quella di farmaci establishedSSRI per il disturbo di panico

Crossover RCT con placebo in OCD

Lo stesso gruppo di ricerca ha confrontato inositolo e placebo per il trattamento di OCD26; 13 pazienti con disturbo ossessivo compulsivo che avevano fallito Clomipramine trattamenti (Anafranil) SSRI o o che non poteva tollerare i loro effetti collaterali utilizzati 18 g al giorno di inositolo o placebo per intervalli di trattamento di sei settimane consecutive; inositolo ha prodotto significative riduzioni in Yale-Brown ossessivo-compulsivo punteggi della scala (4.6) rispetto alla condizione placebo (0,3); riduzioni a Hamilton Anxiety punteggi della scala non erano significativamente differenti

L’inositolo sembra essere altamente efficace nel ridurre i sintomi OCD ma non nel ridurre i punteggi della scala di ansia; i partecipanti con OCD avevano fallito un precedente trattamento, quindi i risultati potrebbero non essere tipico dei pazienti con OCD in generale

Crossover RCT con placebo in OCD

Inositolo aggiunto ai trattamenti SSRI per OCD27; 13 pazienti con disturbo ossessivo compulsivo che non avevano risposto adeguatamente ad fluoxetina (Prozac), fluvoxamina, o clomipramina per almeno otto settimane consecutive sono stati dati sei settimane le prove il 18 g al giorno di inositolo o placebo, in aggiunta al farmaco SSRI; inositolo ha fornito alcun beneficio aggiuntivo

I due studi sul disturbo ossessivo compulsivo resistente al trattamento suggeriscono inositolo aggiunge alcun beneficio alla terapia con SSRI, ma può avere effetti positivi sulla sua propria; nessuna di queste brevi studi prodotti effetti collaterali da inositolo che suggerirebbe rischio maggiore di quella di SSRI

RCT = studio controllato randomizzato; SSRI = selettivo inibitore della ricaptazione della serotonina; OCD = disturbo ossessivo-compulsivo.

Informazioni tratte dalle referenze bibliografiche 24 attraverso 27.

Neurotrasmettitore O ormonali Precursori

Vai alla sezione +

Il neurotrasmettitore ansiolitici o precursori ormonali con alcune prove di efficacia sono riportati nella tabella 1. La stragrande maggioranza dei neurotrasmettitori o precursori ormonali che pretendono di essere utile per il trattamento di disturbi d’ansia hanno alcuna prova a sostegno utilità clinica. Solo 5-idrossitriptofano sembrava mostrare l’efficacia clinica tra i preparativi precursori. La tabella 6 riassume le prove disponibili rilevanti per l’efficacia e la sicurezza di 5-hydroxytryptophan.28. 29

Prove a sostegno della efficacia e la sicurezza di 5-idrossitriptofano nei disturbi d’ansia

RCT in disturbo di panico

I pazienti con disturbo di panico (n = 24) esposti a una sfida di biossido di carbonio che inducono il panico è stata data una singola dose di 5-idrossitriptofano (200 mg) o placebo prima exposure28; i pazienti con disturbo di panico hanno mostrato un evento significativamente più basso di sintomi di panico; pazienti senza disturbo di panico non hanno mostrato effetti significativi della sfida anidride carbonica

Questo piccolo studio ha confrontato le risposte dei pazienti a una sfida artificiale che inducono il panico; non è chiaro se l’effetto di prevenzione di panico trasferirebbe a situazioni del mondo reale

RCT sui disturbi d’ansia misti

In doppio cieco, controllato con placebo su 45 disturbi d’ansia misti, per lo più attacchi di panico con agorafobia, rispetto withclomipramine 5-idrossitriptofano (Anafranil) e placebo per otto weeks29; la clomipramina e 5-idrossitriptofano stati portati gradualmente da 25 mg al giorno per un massimo di 150 mg al giorno; il gruppo clomipramina ha mostrato una significativa riduzione Hamilton Anxiety Scale punteggi rispetto al placebo, mentre il gruppo 5-idrossitriptofano mostrato modesti miglioramenti, non significative

Nessun effetto clinicamente significativa di 5-idrossitriptofano sulla riduzione dei punteggi della scala di ansia

Case report sulla sicurezza

In passato, più casi di sindrome eosinofilia-mialgia stati segnalati tra gli utenti l -tryptophan; questo grave, incurabile, potenzialmente fatale condizione neurologica ha motivato il ritiro temporaneo di serotonina precursori dal mercato; il modello dei casi ha suggerito sono venuti da un unico marchio di contaminati L-triptofano

L prodotti -tryptophan sono tornati sul mercato; vi è la speculazione attuale che ogni marca di L-triptofano o l -hydroxytryptophan può suscitare questo grave effetto collaterale in caso di sovradosaggio

RCT = studio controllato randomizzato.

RCT in disturbo di panico

I pazienti con disturbo di panico (n = 24) esposti a una sfida di biossido di carbonio che inducono il panico è stata data una singola dose di 5-idrossitriptofano (200 mg) o placebo prima exposure28; i pazienti con disturbo di panico hanno mostrato un evento significativamente più basso di sintomi di panico; pazienti senza disturbo di panico non hanno mostrato effetti significativi della sfida anidride carbonica

Questo piccolo studio ha confrontato le risposte dei pazienti a una sfida artificiale che inducono il panico; non è chiaro se l’effetto di prevenzione di panico trasferirebbe a situazioni del mondo reale

RCT sui disturbi d’ansia misti

In doppio cieco, controllato con placebo su 45 disturbi d’ansia misti, per lo più attacchi di panico con agorafobia, rispetto withclomipramine 5-idrossitriptofano (Anafranil) e placebo per otto weeks29; la clomipramina e 5-idrossitriptofano stati portati gradualmente da 25 mg al giorno per un massimo di 150 mg al giorno; il gruppo clomipramina ha mostrato una significativa riduzione Hamilton Anxiety Scale punteggi rispetto al placebo, mentre il gruppo 5-idrossitriptofano mostrato modesti miglioramenti, non significative

Nessun effetto clinicamente significativa di 5-idrossitriptofano sulla riduzione dei punteggi della scala di ansia

Case report sulla sicurezza

In passato, più casi di sindrome eosinofilia-mialgia stati segnalati tra gli utenti l -tryptophan; questo grave, incurabile, potenzialmente fatale condizione neurologica ha motivato il ritiro temporaneo di serotonina precursori dal mercato; il modello dei casi ha suggerito sono venuti da un unico marchio di contaminati L-triptofano

L prodotti -tryptophan sono tornati sul mercato; vi è la speculazione attuale che ogni marca di L-triptofano o l -hydroxytryptophan può suscitare questo grave effetto collaterale in caso di sovradosaggio

RCT = studio controllato randomizzato.

Anche se vi è qualche indicazione che il 5-idrossitriptofano può ridurre i sintomi di ansia tra i pazienti con disturbi d’ansia, l’evidenza è debole. Inoltre, è stato conosciuto per causare la sindrome eosinophiliamyalgia, un effetto collaterale significativo pericoloso. Pertanto, il rapporto rischio / beneficio non favorisce il supporto medico dei pazienti che scelgono questo farmaco perché è naturale.

Raccomandazioni chiave per i medici

Vai alla sezione +

Poiché l’uso di rimedi a base di erbe è in aumento, è importante che i medici di famiglia a chiedere ai loro pazienti circa tale utilizzo. dati incoraggianti supportano l’efficacia di alcuni di questi prodotti, particolarmente kava e, in misura minore, inositolo. Anche se nessuno di questi integratori o prodotti sono privi di effetti collaterali, il potenziale beneficio sembra maggiore del rischio di danni.

Gli autori

SY ATEZAZ SAEED, MD, è un professore e presidente del Dipartimento di Medicina Psichiatrica, Brody School of Medicine a East Carolina University, Greenville, N.C. e capo della psichiatria a Pitt Memorial Hospital, Greenville. Dr. Saeed ha ricevuto la sua laurea in medicina presso la Dow Medical College, Karachi, Pakistan, e ha completato la sua formazione di residenza in psichiatria presso l’Illinois State Psychiatric Institute, Chicago.

Richard M. BLOCH, PhD, è professore e direttore di ricerca presso il Dipartimento di Medicina Psichiatrica, Brody School of Medicine a East Carolina University. Il dottor Bloch conseguito il dottorato in psicologia presso l’Università del Wisconsin, Madison.

DIANA J. Antonacci, MD, è professore e direttore di formazione di residenza presso il Dipartimento di Medicina Psichiatrica, Brody School of Medicine a East Carolina University. Dr. Antonacci ha ricevuto la sua laurea in medicina presso Southern Illinois University School of Medicine, Springfield; completato la sua formazione di residenza in psichiatria presso la Duke University Medical Center, Durham, N.C .; e servito una borsa di studio in psichiatria infantile e adolescenziale alla East Carolina University.

Indirizzo corrispondenza con Sy Atezaz Saeed, MD, Dipartimento di Medicina Psichiatrica, Brody School of Medicine a East Carolina University, 600 Moye Blvd. Suite 4E-100, Greenville, NC 27834. ristampe non sono disponibili dagli autori.

Autore rivelazione: nulla da rivelare.

RIFERIMENTI

4. Pittler MH, Ernst E. Kava estratto per il trattamento dell’ansia. Cochrane Database Syst Rev. 2003; (1): CD003383.

Related posts

  • Supplementi a base di erbe per la depressione …

    Supplementi a base di erbe per la depressione e disturbi correlati sollievo depressione naturalmente con erbe depressione affligge quasi 11 milioni di americani. Alcune stime affermano che circa 50 milioni di …

  • A base di erbe e integratore alimentare-Drug …

    Anteprima gratuita. membri AAFP e abbonati pagati: Entra per ottenere un accesso gratuito. Tutti gli altri: acquistare l’accesso on-line. Anteprima gratuita. Acquistare l’accesso online per leggere la versione completa di questo articolo ….

  • Supplementi di erbe per la depressione

    Se la depressione sta prendendo la tua vita, gli integratori a base di erbe per la depressione è una necessità assoluta a includere nella vostra vita. Supplementi di erbe possono migliorare il vostro umore e ben generale …

  • Supplementi e Home rimedi a base di erbe …

    Sintomi: I sintomi più comuni della depressione sono: costante tristezza, irritabilità, tensione o diminuito interesse per le attività abituali o hobby perdita di perdita di energia di appetito con l’aumento di peso / perdita …

  • Integratori alimentari La smart …

    Smart e sicuro uso di vitamine e integratori abbiamo ri sempre sentire come una certa vitamina o integratore a base di erbe in grado di curare una condizione cronica o drasticamente migliorare la qualità della nostra vita ….

  • Prodotti alimentari soluzione sana, erbe medicinali per l’ansia.

    L’ansia porta a stato anomalo di costante stress e l’ansia, si supera un senso di ansia e di panico. Pensi di essere minacciati disastro inevitabile, che causa la comparsa …