Carcinoma epatocellulare fondo …

Carcinoma epatocellulare fondo ...

sfondo

Il carcinoma epatocellulare (HCC) è un tumore primario del fegato e si verifica prevalentemente nei pazienti con malattia epatica cronica e cirrosi sottostante. La cella (s) di origine si ritiene siano le cellule staminali epatiche, anche se questo rimane oggetto di indagine. [1] I tumori progresso con l’espansione locale, la diffusione intraepatica, e metastasi a distanza.

La presentazione di HCC si è evoluta in modo significativo nel corso degli ultimi decenni. Mentre in passato, HCC generalmente presentato in fase avanzata con il mal di destro superiore del quadrante, la perdita di peso, e segni di malattia epatica scompensata, ora è sempre più riconosciuta in una fase molto più precoce in conseguenza dello screening di routine dei pazienti con cirrosi noto. utilizzando studi di imaging trasversali e misurazioni sieriche di alfa-fetoproteina (AFP).

La minaccia di HCC si prevede che continuerà a crescere nei prossimi anni. [2] Il picco di incidenza di HCC associato con il virus dell’epatite C (HCV), non si è ancora verificato. C’è anche un problema crescente con la cirrosi, che si sviluppa nel contesto di steatosi epatica non alcolica (NAFLD), o steatoepatite non alcolica (NASH). NASH si sviluppa tipicamente in un quadro di obesità, diabete di tipo 2, dislipidemia e ipertensione, e sarà senza dubbio rimane un problema significativo, data l’epidemia di obesità che si verificano negli Stati Uniti. [3] Così, sviluppando la cura efficace ed efficiente per i pazienti con malattia allo stadio terminale del fegato e HCC deve diventare un obiettivo significativo.

Anatomia

L’apporto vascolare del fegato comprende due fonti di afflusso che viaggiano nel legamento epatoduodenale, come segue:

L’arteria epatica è generalmente derivato dall’asse celiachia, che origina l’aorta ventrale a livello del diaframma. variazioni comuni includono arteria epatica destra sostituita, che ha origine dalla mesenterica superiore, una arteria epatica sinistra sostituito, che è derivata dalla arteria gastrica sinistra, o una arteria epatica comune completamente sostituito, che può provenire dalla arteria mesenterica superiore o aorta. Le forniture dell’arteria epatica 30% del flusso di sangue al parenchima epatico normale ma maggiore del 90% di tumori epatici, compreso sia HCC e lesioni metastatiche.

L’altra nave afflusso maggiore è la vena porta che porta 70-85% del sangue nel fegato. La vena porta è confluenza della vena splenica e la vena mesenterica superiore, che scaricare l’intestino, pancreas, stomaco e la milza.

Il drenaggio venoso primario del fegato è attraverso tre grandi vene epatiche che entrano nella vena cava inferiore adiacente al diaframma. La vena epatica destra è generalmente di forma ovale, con il suo asse lungo nella linea della vena cava. Le vene epatiche medie e sinistro entrano nella vena cava inferiore attraverso un singolo orifizio in circa il 60% degli individui. In aggiunta, ci sono 10-50 piccole vene epatiche che drenano direttamente nella vena cava.

L’anatomia biliare del fegato generalmente segue le divisioni arteriosa epatica. Il dotto biliare comune emana il dotto cistico e diventa il dotto epatico. Il dotto epatico divide poi in due o tre condotti addizionali drenano il fegato. Ci sono variazioni significative nel l’anatomia biliare, e, quindi, fare attenzione di imaging pre-operatoria è fondamentale prima di ogni importante resezione epatica. [5]

In generale, la resezione del fegato è suddiviso nelle seguenti due categorie principali [7]:

Non anatomica (cuneo) resezioni sono generalmente resezioni di una piccola porzione di fegato limitati, senza rispetto per la fornitura vascolare

resezioni anatomiche coinvolgono rimuovendo uno o più degli otto segmenti del fegato

Comunemente, un epatectomia destra si riferisce alla rimozione di segmenti 5-8, una epatectomia destra estesa (trisectionectomy destra) comprende segmenti 4-8, una epatectomia sinistra comprende segmenti 2-4, e una epatectomia sinistra estesa (trisectionectomy sinistra) include segmenti 2 , 3, 4, 5 e 8. sectionectomy laterale sinistro include solo segmenti 2 e 3. Il lobo caudato può essere rimosso come una resezione isolata o come componente di una delle più ampie resezioni sopra indicati. L’estensione della resezione che può essere tollerata si basa sulla salute del fegato residuo.

fisiopatologia

Gli sforzi sono stati fatti per chiarire i percorsi genetici che sono stati alterati durante epatocarcinogenesi. [10] Tra i geni coinvolti, la p53, PIKCA, e β-catenina geni sembrano essere più frequentemente mutato nei pazienti con carcinoma epatico. Ulteriori indagini sono necessarie per individuare i percorsi dei segnali che vengono interrotti, portando a divisione incontrollata in HCC. Due percorsi coinvolti nella differenziazione cellulare (vale a dire, Wnt-β-catenina. Riccio ) Sembrano essere frequentemente alterata nei HCC. Sovraregolata segnale Wnt sembra essere associato con adenomi preneoplastiche con un più alto tasso di trasformazione maligna.

Inoltre, studi di mutazioni del gene inattivato rimodellamento cromatina ARID2 vengono eseguite in quattro principali sottotipi di HCC. Un totale di 18,2% degli individui con HCC HCV-associati negli Stati Uniti e in Europa covato ARID2 mutazioni inattivazione. Questi risultati suggeriscono che ARID2 è un gene soppressore del tumore comunemente mutato in questo sottotipo tumorale. [11]

Mentre vari noduli sono spesso trovati in fegati cirrotici, tra displasia e noduli di rigenerazione, nessuna chiara progressione da queste lesioni a HCC si verifica. Studi prospettici indicano che la presenza di noduli displastici piccole cellule convogliato un aumento del rischio di carcinoma epatocellulare, ma noduli displastici a grandi cellule non sono stati associati ad un aumentato rischio di carcinoma epatocellulare. La prova che lega noduli displastici piccole cellule HCC prevede la presenza di marcatori di proliferazione conservate e la presenza di noduli-in-nodulo sulla valutazione patologica. Questo termine descrive la presenza di un centro di HCC in un grande nodulo di piccole cellule displastiche. [12]

Epidemiologia

Negli Stati Uniti, l’HCC, con il suo legame con l’epidemia di epatite C, rappresenta la causa più rapida crescita di mortalità per cancro in generale e la seconda più rapida crescita causa di decessi per cancro tra le donne, secondo i dati di Epidemiologia Sorveglianza e End Results (SEER) programma. [14]

Nel corso degli ultimi 20 anni, l’incidenza di carcinoma epatocellulare è più che raddoppiato, 2,6-5,2 per 100.000 abitanti. Tra gli afro-americani, l’aumento è stato ancora maggiore (cioè 4,7-7,5 per 100.000 popolazione complessiva e al 13,1 per 100.000 abitanti tra i maschi). La mortalità è simile aumentato 2,8-4,7 per 100.000 abitanti nel corso solo negli ultimi dieci anni.

figure di mortalità rispecchiano i valori di incidenza di carcinoma epatocellulare. Nei paesi in via di sviluppo, la mortalità per carcinoma epatocellulare negli uomini è più del doppio che nei paesi sviluppati (16,86 vs 8,07 per 100.000 abitanti). In Asia e in Africa, le cifre di mortalità sono 33.5 e 23.73 per 100.000 abitanti, rispettivamente.

Negli Stati Uniti, l’età media alla diagnosi è di 65 anni; 74% dei casi si verifica negli uomini. La distribuzione razziale include 48% bianchi, 15% ispanici, il 14% afro-americani e il 24% gli altri (soprattutto asiatici). L’incidenza di carcinoma epatico aumenta con l’età, con un picco a 70-75 anni; Tuttavia, un numero crescente di giovani pazienti sono stati colpiti, come i cambiamenti demografici da epatopatia alcolica in primo luogo a quelli nel quinto al sesto decenni di vita come le conseguenze di epatite B e C virale acquisite in precedenza in vita e in collaborazione con alta comportamenti a rischio. La combinazione di epatite virale e alcool aumenta significativamente il rischio di cirrosi e successiva HCC.

Tabella 1. Fattori di rischio per il cancro del fegato primario e Stima dei attribuibile frazioni [15] (Open Table in una nuova finestra)

Related posts

  • Carcinoma epatocellulare, i sintomi del cancro costola.

    Il carcinoma del fegato o carcinoma epatocellulare (HCC) o epatoma maligno è uno dei tumori maligni più comuni in tutto il mondo. Ogni anno ci sono tra 500.000 a 1 milione di nuovi casi di carcinoma epatocellulare ….

  • Carcinoma epatocellulare trattamento …

    La terapia medica nei pazienti che non sono candidati per il trapianto di fegato o la resezione, l’ablazione del tumore può essere offerto per estendere la vita e potenzialmente proscenio il tumore per consentire …

  • Carcinoma epatocellulare cause …

    Che cosa è carcinoma epatocellulare? Il carcinoma epatocellulare è un cancro che inizia nel fegato. E ‘diverso da tumori del fegato secondarie, che si sono diffuse al fegato da altri organi ….

  • Follicolare della tiroide Carcinoma, carcinoma follicolare.

    Background Il cancro della tiroide è il tumore maligno più comune endocrino. neoplasie della tiroide derivanti dalle cellule follicolari (adenoma, carcinoma, e follicolari / carcinoma papillare) mostrano un ampio …

  • Sinusite cronica fondo …

    CRS di sfondo possono manifestarsi come uno dei tre principali sindromi cliniche: CRS senza polipi nasali, CRS con polipi nasali, o allergie rinosinusite fungina. Queste classificazioni possiedono una grande …

  • Malattie dell’apparato digerente, carcinoma del colon.

    Gastroenterologia, Chirurgia Epatologia, e gastrointestinale I medici e chirurghi a NewYork-Presbyterian Hospital sono altamente qualificati nella gestione di gastrointestinale, epatobiliare, …