Congenite e acquisite polmonare …

Congenite e acquisite polmonare ...

Nel normale anatomia adulta, il tronco polmonare, o arteria polmonare principale, può avere un diametro così grande come 28 mm. I principali, a sinistra ea destra polmonari arterie sono intrapericardica. L’arteria polmonare destra ha un andamento più mediastino rispetto alla sinistra, e si divide in due rami lobare alla radice del polmone destro. I corsi delle arterie polmonari sinistra sopra la bronco principale di sinistra e penetra la radice del polmone sinistro, dove l’arteria si divide in due rami lobare (1). Le arterie polmonari destra e sinistra devono essere approssimativamente della stessa dimensione, anche se l’arteria polmonare sinistra appare leggermente più grande nella maggior parte dei soggetti. Le arterie segmentali sono sempre visibili in prossimità dei rami di accompagnamento dell’albero bronchiale, e le arterie subsegmentali sono facilmente riconoscibili come divisioni dicotomiche del corrispondente dell’arteria segmentaria.

arterie polmonari (principale, lobare, segmentale, e subsegmentali) con un diametro superiore a 0,5 mm sono indicati arterie polmonari come elastici. Essi naturalmente verso il basso lungo i bronchi al livello subsegmentali e loro diametri sono simili a quelli delle vie aeree adiacenti (2). La funzione delle arterie elastiche è simile a quello dell’aorta: fornire un serbatoio estensibile per eiezione ventricolare. La circolazione polmonare normale è un sistema a bassa pressione che ha circa un decimo la resistenza al flusso della circolazione sistemica, nonché una elevata capacità. Oltre il bronchi subsegmentari, questi vasi transizione verso arterie muscolari che accompagnano le vie aeree periferiche basso al livello dei bronchioli terminali. Come lo strato di muscolatura liscia si assottiglia progressivamente, queste arterie diventano arteriole (0.15-0.015 mm di diametro), che procedono lungo i bronchioli respiratori e dotti alveolari alla fine per formare una rete capillare nei muri alveolari (2).

La circolazione polmonare primaria comprende l’intero ritorno venoso. Una seconda rete vascolare, la circolazione bronchiale, assorbe circa 1% della gittata cardiaca sistemica e trasmette sangue ad una pressione sei volte quella della circolazione polmonare (3). Normalmente, la circolazione bronchiale fornisce solo le sostanze nutrienti e non è coinvolto in scambio di gas. Tuttavia, in certe condizioni patologiche (ad esempio, l’occlusione di un’arteria polmonare principale), i vasi bronchiali non partecipano ossigenazione del sangue. La circolazione bronchiale risponde con l’allargamento e l’ipertrofia di riduzione del flusso polmonare e ischemia (3); vasi transpleural sistemici collaterali (ad esempio, le arterie intercostali, arterie mammarie interne) possono anche sviluppare (4). Le reti vascolari polmonari e bronchiali comunicano attraverso diverse interconnessioni microvascolari. Ci sono anche anastomosi dell’arteria sistemico-polmonari transpleural (3).

Quando la presenza di un’anomalia arteria polmonare si sospetta sulla base di radiografia del torace, tomografia computerizzata (CT) ha un valore inestimabile per l’esame dei vasi polmonari. State-of-the-art scanner CT forniscono chiara rappresentazione dei vasi periferici. CT ha anche un vantaggio rispetto angiografia in quanto consente il parenchima polmonare e cuore da valutare allo stesso tempo come i vasi.

In questo articolo, passiamo in rassegna le caratteristiche delle varie anomalie congenite ed acquisite delle arterie polmonari, con l’accento sulla loro aspetto TC e possibili effetti sul cuore. Abbiamo classificato queste anomalie nelle seguenti quattro categorie: anomalie congenite; anomalie che causano l’allargamento dell’arteria polmonare diffusa o focale; anomalie che causano una diminuzione del diametro arteriosa polmonare; e processi anomali che causano difetti di riempimento endoluminali. Questo sistema di classificazione è alquanto semplificato, con una certa sovrapposizione tra le categorie, ma consente organizzazione delle informazioni in un modo che riteniamo facilitare la comprensione.

La maggior parte delle anomalie congenite delle arterie polmonari negli adulti si trovano tra l’altro sulla radiografia del torace o TC.

Unilaterale prossimale Interruzione delle arterie

Interruzione dell’arteria polmonare sinistra è di solito associato a un arco aortico a destra e altre anomalie cardiovascolari congenite, più comunemente tetralogia di Fallot. Proprio interruzione arteria polmonare è più comune di sinistra, ed è una scoperta isolata nella maggior parte dei casi (6).

Le radiografie del torace mostrano tipicamente una perdita di volume nel emitorace, raffigurata come elevazione del diaframma con lo spostamento del cuore e mediastino al lato affetto (7) (Figura 1). Il polmone controlaterale è iperinflazione e un’ernia nella emitorace più piccolo. In pazienti con intercostale allargata e arterie transpleural, opacità lineari sottili sono visti alla periferia del polmone (5, 6) (Fig 1).

Su TAC, la porzione mediastinica dell’arteria polmonare interessata può essere completamente assente o può terminare a 1 cm dalla sua origine (7) (Fig 2a). ispessimento seghettata delle bande pleura e parenchimali subpleurico può anche apparire sul TAC e può essere attribuibile ad anastomosi diretta di vasi collaterali transpleural con rami periferici dell’arteria polmonare (Fig 2b. 2c).

infezioni ricorrenti polmonare, emorragia, e lieve dispnea da sforzo sono i sintomi più comuni di questa anomalia (8). Pochi pazienti rimangono asintomatici. Emottisi attribuibile alla rottura dei vasi collaterali ipertrofiche si verifica nel 10% dei casi (9).

L’ipertensione polmonare colpisce il 19% -25% dei pazienti con ipertensione polmonare interruzione dell’arteria (Fig 2a) ed è il più importante determinante della prognosi (8). Nella diagnosi differenziale, acquisite le cause di ostruzione polmonare (occlusione tromboembolica cronica, arterite di Takayasu, e fibrosi mediastinica) devono essere escluse.

Su radiografie di pazienti con interruzioni prossimale dell’arteria polmonare, il polmone colpito è spesso opaco come, o leggermente più opaco, il polmone controlaterale (Fig 1), e non vi è alcuna prova di intrappolamento aria a scadenza. Questi risultati aiutano differenziare interruzione prossimale dalla sindrome Swyer-James (10). In pazienti con interruzioni prossimale di una arteria polmonare, il modello di ramificazione bronchiale è normale, e questa constatazione consente l’esclusione della sindrome polmonare hypogenetic. Una diagnosi definitiva di interruzione prossimale dell’arteria polmonare può essere raggiunto con CT.

Anomala origine: Sinistra polmonare Arteria Sling

Idiopatica dilatazione del tronco polmonare

dilatazione idiopatica del tronco polmonare è un’anomalia congenita rara che coinvolge anormale allargamento del tronco polmonare, con o senza dilatazione del diritto e arterie polmonari sinistra (13). Per raggiungere questa diagnosi, è necessario escludere polmonare e malattie cardiache (principalmente polmonari valvola stenosi) e per confermare la presenza di pressione normale nel ventricolo destro e l’arteria polmonare (14). I pochi rapporti disponibili in base ai risultati di studi di follow-up a lungo termine indicano che la condizione è benigna e non progressiva (15, 16). Molte domande rimangono circa adeguato follow-up. Anello et al (15) ha proposto che un prolungato periodo di osservazione senza significativi cambiamenti nei diametri delle arterie polmonari deve essere aggiunto alla definizione diagnostica di questa condizione.

I pazienti sono asintomatici, e l’anomalia è di solito rilevato fortuitamente sulla radiografia del torace o la TC (13). Sulla radiografia del torace, l’allargamento dell’arteria polmonare principale causa un rigonfiamento tondeggiante che simula una messa nella confine mediastinica sinistra (Fig 5a). Una diagnosi definitiva può essere ottenuto con l’uso di CT con contrasto (Fig. 5b 5c) o RM in combinazione con ecocardiografia (14).

Diametro maggiorato arteriosa

L’ipertensione polmonare è la causa più frequente di allargamento diffusa delle arterie polmonari. Alcune entità, come dilatazione idiopatica del tronco polmonare, causano un ingrandimento focale solo di arterie polmonari centrali. Altri, come le metastasi polmonari intravascolare, causano l’allargamento focale segmentale in una o posizione periferica. Polmonare aneurisma dell’arteria può provocare la dilatazione focale sia a livello centrale o periferico.

L’ipertensione polmonare è definita come una pressione media arteriosa polmonare superiore a 25 mm Hg a riposo (livello normale, 10 mm Hg) o superiore a 30 mm Hg durante l’esercizio (livello normale, 15 mm Hg), determinato con il cateterismo cardiaco destro (2 ). L’ipertensione polmonare secondaria a cardiaca nota, polmonare o malattie epatiche è molto più comune di quanto non sia l’ipertensione polmonare primaria, che non ha alcuna causa identificabile (2).

malattia polmonare ipossico (tra cui l’ostruzione cronica del flusso d’aria, la fibrosi e insufficienza respiratoria a causa di una disfunzione parete toracica primario) è la causa più comune di ipertensione polmonare nella pratica clinica, ed è precapillare di origine (17).

ipertensione polmonare precapillare può anche essere associata a malattie del tessuto connettivo, particolarmente in pazienti con sclerodermia e la cosiddetta CREST (c alcinosis, R Aynaud fenomeno, e disturbi della motilità sophageal, S clerodactyly, e t elangiectasia) La sindrome (18). Una maggiore incidenza di ipertensione polmonare, sei a 12 volte la frequenza nella popolazione generale, è stata osservata nei pazienti con infezione da virus dell’immunodeficienza umana (HIV) (Figura 6). Nelle impostazioni di infezione da HIV e del tessuto connettivo, i cambiamenti patologici sono simili a quelli di ipertensione polmonare primaria. Altre cause di ipertensione polmonare precapillare includono lunga da sinistra a destra shunt, malattia tromboembolica cronica, in arteriosa polmonare malattia situ trombotica (ad esempio, policitemia, anemia falciforme), ed embolia polmonare diffusa derivanti da cellule maligne intravascolari, parassiti, o materiali estranei (2).

Cause di ipertensione polmonare postcapillare includono malattie che aumentano la pressione venosa polmonare, come l’insufficienza cardiaca sinistra, la malattia della valvola mitrale, tumore atriale sinistra, malattia veno-occlusiva polmonare e fibrosi mediastinica. La fibrosi mediastinica può colpire anche i vasi precapillari (19).

Segni vascolare CT.-

Maggiore resistenza vascolare porta alla dilatazione delle arterie polmonari centrali. La presenza di ipertensione polmonare dovrebbe essere sospettata quando il diametro dell’arteria polmonare principale TC è superiore a 29 mm (2). Il diametro CT dell’arteria polmonare principale è misurata nel piano di scansione della sua biforcazione, ad angolo retto rispetto al suo asse longitudinale e appena lateralmente all’aorta ascendente (Fig 6b). La scoperta di un diametro pari o superiore 29 millimetri ha una sensibilità del 87% e una specificità del 89% per la diagnosi di ipertensione polmonare (2). Se questo dato è associato con un rapporto segmentale dell’arteria-to-bronchi maggiore di uno dei tre lobi, la specificità per la diagnosi di ipertensione polmonare aumenta al 100% (22) (Figura 7). Quando il rapporto tra il diametro dell’arteria polmonare principale al diametro dell’aorta è maggiore di 1: 1, come determinato sulla base della TC, una forte correlazione con elevata pressione arteriosa polmonare ha anche dimostrato, specialmente nei pazienti più giovani di 50 anni (23) (Fig 6b). I diametri delle arterie polmonari destra e sinistra (limite superiore normale, 16 mm) sembrano essere gli indicatori più poveri della presenza di ipertensione polmonare (1, 24).

vene polmonari nei pazienti con ipertensione polmonare precapillare in genere hanno un piccolo diametro, e quelli in pazienti con ipertensione polmonare malattie cardiache a sinistra lati secondaria di solito vengono ingrandite. vene polmonari interlobulari allargate rappresentano il regolare la dilatazione dei setti interlobulari, un risultato altamente suggestivo di ipertensione polmonare postcapillare (2, 26).

La circolazione bronchiale risponde alla diminuzione del flusso polmonare e ischemia con l’allargamento e l’ipertrofia (3). allargamento anormale (ad un diametro superiore a 1,5 mm) delle arterie sistemiche bronchiali si verifica con una frequenza maggiore nei pazienti affetti da ipertensione polmonare tromboembolica cronica (Fig 9) che nei pazienti affetti da ipertensione polmonare primaria (27). Il ritrovamento di anormale allargamento pertanto può essere utile per distinguere tra queste due entità.

Le possibili complicanze vascolari di ipertensione polmonare sono la trombosi arteriosa centrale, la calcificazione aterosclerotica delle arterie polmonari (figura 10), e l’aneurisma dissecante (2).

Parenchima polmonare Signs.-

attenuazione del polmone Mosaico è visto più spesso in pazienti affetti da ipertensione polmonare dovuta a malattia vascolare rispetto a quelli con ipertensione polmonare dovuta a malattia cardiaca o polmonare. tromboembolia polmonare cronica è la malattia più comune incaricata di accertamento di attenuazione mosaico (29), e che trova è probabilmente dovuto ad una distribuzione non uniforme di emboli e, successivamente, sequele all’interno dei polmoni.

Mediastinica e cardiaca Signs.-

Altri parametri possono anche essere valutati sulla TAC, tra cui lo spessore del ventricolo destro del miocardio (meno di 4 mm in soggetti normali) e il grado di dilatazione del seno coronarico e la vena cava inferiore (fig 11).

Elevati pressioni del cuore destro può causare un reflusso di mezzo di contrasto iperdensa nella vena cava inferiore e vene epatiche (fig 12). Questo risultato può essere visto in insufficienza cardiaca destra, pericardite costrittiva, ipertensione polmonare e insufficienza tricuspidale. In un recente articolo, Yeh et al (33) ha suggerito che il tasso di iniezione di contrasto contribuisce alla frequenza dei risultati di reflusso. L’utilità di questo segno classico come un indicatore di malattie cardiache lato destro diminuisce con tassi di iniezione elevate (più di 3 ml / sec).

I pazienti con ipertensione polmonare hanno spesso lieve ispessimento pericardico o una piccola effusione pericardica di causa sconosciuta (34) (Fig 11b).

La presenza di adenopatie in associazione con le linee del setto e opacità a vetro smerigliato è indicativa di malattia polmonare veno-occlusiva (35).

Polmonare aneurisma dell’arteria

In appropriati contesti clinici, un aneurisma o pseudoaneurisma dovrebbe essere sospettata in pazienti che si presentano con emottisi o nei quali la radiografia del torace mostra allargamento ilari o di una nuova massa polmonare focale che ha dimensioni stabili o aumento successivo esame radiografico (21). La diagnosi precoce è di fondamentale importanza; il tasso di mortalità per i pazienti con una rottura di aneurisma dell’arteria polmonare è 100% (37). TC spirale è considerato il non invasiva modalità di imaging di scelta per il work-up dei pazienti con sospetto di aneurisma dell’arteria polmonare, prima di interventi terapeutici (embolizzazione o chirurgia). Contrast-enhanced CT permette di valutare la presenza, le dimensioni e la posizione dell’aneurisma; aneurismi appaiono come sacciformi o fusiformi aree di dilatazione, con omogeneo riempimento di contrasto che si verifica simultaneamente a quello in arteria polmonare.

Infettiva polmonare Aneurysm (micotica Aneurysm) .-

La maggior parte degli aneurismi micotici sono secondari a semina endovascolare (a causa di embolia polmonare settica) (Figura 14) e si trovano nei pazienti con endocardite (36). Aneurismi secondarie ad una diretta estensione di infezione dal parenchima adiacente sono visti in pazienti con polmonite necrotizzante o la tubercolosi cronica (41). aneurismi micotiche possono essere singole o multiple e può essere situato in posizione centrale o periferico.

Intravascolare polmonare Metastasi

metastasi polmonari intravascolari sono comunemente visto durante l’autopsia, in particolare nei pazienti con carcinoma della mammella, stomaco, fegato, rene, polmone o; cancro alla prostata; o coriocarcinoma (44). La maggior parte degli emboli tumorali sono microscopici e coinvolgere arterie e arteriole subsegmentali. A differenza di molti tumori maligni, mixoma atriale destra e carcinoma a cellule renali tendono a embolizzare alle grandi arterie polmonari centrali e segmentale (45). I sintomi includono dispnea progressiva e ipertensione polmonare subacuta o una manifestazione più acuta che imita tromboembolia polmonare.

Diminuzione del diametro arterioso

CT svolge un ruolo importante nel determinare il potenziale resecabilità chirurgica del tumore e del tipo di intervento chirurgico. I tumori che racchiudono o circondano l’arteria polmonare principale o il diritto prossimale o arteria polmonare sinistra, o che si estendono intorno a più di 180 ° della circonferenza arteriosa, sono resecabile (48) (Figura 17). Se più parti distali degli destra e sinistra arterie polmonari sono coinvolti, una resezione completa può essere possibile, ma questo richiede pneumonectomy.

CT consente di valutare il grado di fibrosi, la presenza di calcificazioni, e il grado di coinvolgimento dei vasi e delle vie aeree.

Arterite di Takayasu è una arterite idiopatica che colpisce principalmente le arterie elastiche. Spesso, colpisce l’aorta ei suoi rami principali; meno comunemente, può interessare le arterie polmonari (52). E ‘più frequente nei giovani donne asiatiche. coinvolgimento dell’arteria polmonare si verifica nel 50% -80% dei pazienti ed è spesso una manifestazione tardiva della malattia. I risultati più caratteristici sono la stenosi o l’occlusione, principalmente del segmentale e le arterie subsegmentali e meno comunemente del lobare o principali arterie polmonari (52).

TC ha un’alta accuratezza diagnostica e raffigura chiaramente sia luminali e murali modifiche. manifestazioni CT di coinvolgimento polmonare comprendono ispessimento della parete e la valorizzazione nelle prime fasi e la deposizione di calcio murale e stenosi del lume o l’occlusione nelle fasi croniche. La presenza di valorizzazione murale è indicativa di malattia attiva (53). l’occlusione unilaterale di una arteria polmonare può verificarsi in casi avanzati (Fig 19), e la fase tardiva arterite di Takayasu devono essere considerati nei casi di ostruzione cronica polmonare di origine sconosciuta (52). Come in altre situazioni di flusso polmonare è diminuita, i vasi collaterali possono sviluppare (Fig 19b. 19c).

Praticamente il 99% di tutti gli emboli polmonari rappresentano una parte di un trombo sloggiato; di conseguenza, il termine tromboembolia è comunemente utilizzato per descrivere la condizione associata con embolia polmonare. Questa condizione patologica, sia acuta o cronica, provoca sia difetti di riempimento intraluminale parziali o complete. embolia polmonare non trombotica è una condizione rara, e, nella maggior parte dei casi, si tratta di particelle che sono così piccole che non sono rappresentati come intra-arteriose difetti di riempimento. Le possibili cause di embolia polmonare non trombotica includono le goccioline di grasso, bolle d’aria o azoto, tumori, e corpi estranei come quelli di talco o di cemento (particelle poli-metilmetacrilato) (54).

Un sarcoma arteria polmonare primaria è una causa molto rara di un difetto arteriosa endoluminale.

Acuta polmonare Embolism.-

I pazienti con disfunzione ventricolare destra dopo embolia polmonare hanno un tasso di mortalità più elevato rispetto a quelli con normale funzione ventricolare destra, anche se sono emodinamicamente stabili al momento della presentazione (63). Poiché questi pazienti possono richiedere un trattamento più aggressivo (ad esempio, la terapia trombolitica), il rilevamento di disfunzione ventricolare destra (definito come rapporto superiore a 1: 1 per il confronto del ventricolo destro minore diametro dell’asse dal ventricolo sinistro diametro asse minore, e la presenza di spostamento del setto interventricolare) (Fig 21b) può essere utile per la stratificazione del rischio (64).

In alcuni casi, gli emboli polmonari centrali sono rilevabili sul TAC non modificate come aree endoluminali di elevata attenuazione. A non corretta CT, una tale constatazione potrebbe indicare che ulteriori immagini deve essere eseguita per escludere l’embolia polmonare (65).

Cronica polmonare Thromboembolism.-

I criteri diagnostici CT sono i seguenti: (un) la presenza di materiale tromboembolica organizzata (una periferica appiattita difetto che formano angoli ottusi con la parete arteriosa riempimento) e, talvolta, la calcificazione di trombi (Figs 22 – 24); (B) trombi retratta (completa difetto di riempimento a livello delle arterie polmonari stenotiche, con la comparsa di un cutoff brusca o restringimento del vaso) (Fig 25a); o (C) ricanalizzazione di trombi (con mezzo di contrasto che scorre attraverso le arterie con pareti ispessite e, spesso, piccole arterie, e con una formazione nastriforme o lembo appaia al contrasto dell’arteria materiale pieno) (Fig 25a) (58).

In pazienti con tromboembolia polmonare cronica, dilatazione segmentale e / o bronchi sub-segmentale può osservare in aree che sono cronicamente privi di perfusione arteriosa polmonare (Fig 25c) (68).

Sebbene la maggior parte dei casi di tromboembolia polmonare cronica coinvolgono molteplici anomalie arteriose bilaterali, l’occlusione di un’arteria polmonare principale, che imita l’interruzione prossimale, è stata riportata in circa il 3% dei casi (69).

Sarcoma primaria delle arterie polmonari

sarcoma indifferenziato e leiomiosarcoma sono i tipi di sarcoma che colpiscono più frequentemente le arterie polmonari (70). I principali o prossimali arterie polmonari sono più frequentemente coinvolti. Le manifestazioni cliniche possono imitare quelli di embolia polmonare acuta o cronica (71).

TC con mdc mostrano il tumore come un difetto di riempimento intraluminale che assomiglia a un tromboembolo. Il difetto di riempimento si estende spesso tutto il diametro luminale delle principali o prossimali arterie polmonari (Figura 26), e questo dato non è insolito in tromboembolia polmonare. sarcoma polmonare primaria è fortemente indicata se la massa espande l’arteria (71). Altri risultati che possono essere utili per distinguere un sarcoma arteria polmonare da un tromboembolo includono un’estensione nel mediastino o dei polmoni e la valorizzazione in ritardo a TC (71).

La maggior parte delle anomalie congenite delle arterie polmonari possono essere rilevati con la radiografia del torace, e una diagnosi definitiva può essere raggiunto con la TC o RM. CT ha un ruolo importante da svolgere nella valutazione non invasiva di pazienti con sospetto di ipertensione polmonare; non solo può aiutare a rilevare la condizione ma può anche indicare le possibili cause. I radiologi devono essere consapevoli che l’ipertensione polmonare e embolia polmonare acuta secondariamente colpiscono il cuore. È importante riconoscere i segni TC di queste condizioni perché la loro presenza ha implicazioni per la prognosi.

Nel contesto clinico appropriato (ad esempio, infezione o vasculite), la consapevolezza delle manifestazioni radiologiche di possibili complicanze arteriose polmonari può consentire una diagnosi precoce.

Figura 1. Asintomatica unilaterale interruzione prossimale dell’arteria polmonare destra in un uomo di 48 anni. La radiografia del torace postero mostra una piccola emitorace, spostamento del mediastino (punte di freccia), l’assenza di ombra arteria polmonare destra (freccia aperta), e opacità lineari che corrispondono ai vasi collaterali sistemici (frecce solidi) lungo la pleura e all’interno del polmone. Questo paziente non ha manifestato ipertensione polmonare.

Figura 2a. Unilaterale interruzione prossimale dell’arteria polmonare destra in una donna di 52 anni con la progressiva mancanza di respiro e emottisi. (un) TAC Contrast materiale avanzata mostra solo la porzione prossimale dell’arteria polmonare destro (freccia) e l’allargamento delle principali e sinistro arterie polmonari che indica ipertensione polmonare. (B) TAC con mdc a livello dei lobi superiori mostra ispessimento seghettata della pleura destra a causa di allargate vasi collaterali intercostali (frecce). (C) TAC ottenuto con una cornice finestra polmone mostra più opacità lineari perpendicolari alla superficie pleurica che corrispondono a transpleural vasi sistemici (punte di freccia).

Figura 2b. Unilaterale interruzione prossimale dell’arteria polmonare destra in una donna di 52 anni con la progressiva mancanza di respiro e emottisi. (un) TAC Contrast materiale avanzata mostra solo la porzione prossimale dell’arteria polmonare destro (freccia) e l’allargamento delle principali e sinistro arterie polmonari che indica ipertensione polmonare. (B) TAC con mdc a livello dei lobi superiori mostra ispessimento seghettata della pleura destra a causa di allargate vasi collaterali intercostali (frecce). (C) TAC ottenuto con una cornice finestra polmone mostra più opacità lineari perpendicolari alla superficie pleurica che corrispondono a transpleural vasi sistemici (punte di freccia).

Figura 2c. Unilaterale interruzione prossimale dell’arteria polmonare destra in una donna di 52 anni con la progressiva mancanza di respiro e emottisi. (un) TAC Contrast materiale avanzata mostra solo la porzione prossimale dell’arteria polmonare destro (freccia) e l’allargamento delle principali e sinistro arterie polmonari che indica ipertensione polmonare. (B) TAC con mdc a livello dei lobi superiori mostra ispessimento seghettata della pleura destra a causa di allargate vasi collaterali intercostali (frecce). (C) TAC ottenuto con una cornice finestra polmone mostra più opacità lineari perpendicolari alla superficie pleurica che corrispondono a transpleural vasi sistemici (punte di freccia).

Figura 4a. origine anomala dell’arteria polmonare sinistra in un 60-year-old donna asintomatica. (un) Postero radiografia del torace mostra un bordo paratracheale anomala destra (frecce). (avanti Cristo) TAC senza mezzo di contrasto (B) e MR angiogramma (C) a livello del tronco polmonare visualizza decorso anomalo dell’arteria polmonare sinistra (frecce in B ) Tra la porzione inferiore della trachea e l’esofago (* in B ). (4b e 4c Fig ristampato, con il permesso, dal riferimento 12).

La figura 4b. origine anomala dell’arteria polmonare sinistra in un 60-year-old donna asintomatica. (un) Postero radiografia del torace mostra un bordo paratracheale anomala destra (frecce). (avanti Cristo) TAC senza mezzo di contrasto (B) e MR angiogramma (C) a livello del tronco polmonare visualizza decorso anomalo dell’arteria polmonare sinistra (frecce in B ) Tra la porzione inferiore della trachea e l’esofago (* in B ). (4b e 4c Fig ristampato, con il permesso, dal riferimento 12).

Figura 4c. origine anomala dell’arteria polmonare sinistra in un 60-year-old donna asintomatica. (un) Postero radiografia del torace mostra un bordo paratracheale anomala destra (frecce). (avanti Cristo) TAC senza mezzo di contrasto (B) e MR angiogramma (C) a livello del tronco polmonare visualizza decorso anomalo dell’arteria polmonare sinistra (frecce in B ) Tra la porzione inferiore della trachea e l’esofago (* in B ). (4b e 4c Fig ristampato, con il permesso, dal riferimento 12).

Figura 5a. la dilatazione idiopatica del tronco polmonare in un 55-year-old donna asintomatica. (un) Postero radiografia del torace mostra un rigonfiamento anormale Nella parte di sinistra di confine del mediastino (punte di freccia), una caratteristica suggestiva di una massa mediastinica identica a quella osservata nelle radiografie ottenuti 6 anni prima (non mostrato). (B) TAC con mdc mostra anormale allargamento del tronco polmonare principale, con dilatazione mite della destra e di sinistra arterie polmonari. (C) TC ottenuto con un ambiente finestra polmone allo stesso livello B mostra i vasi normali e parenchima.

Figura 5b. la dilatazione idiopatica del tronco polmonare in un 55-year-old donna asintomatica. (un) Postero radiografia del torace mostra un rigonfiamento anormale Nella parte di sinistra di confine del mediastino (punte di freccia), una caratteristica suggestiva di una massa mediastinica identica a quella osservata nelle radiografie ottenuti 6 anni prima (non mostrato). (B) TAC con mdc mostra anormale allargamento del tronco polmonare principale, con dilatazione mite della destra e di sinistra arterie polmonari. (C) TC ottenuto con un ambiente finestra polmone allo stesso livello B mostra i vasi normali e parenchima.

Figura 5c. la dilatazione idiopatica del tronco polmonare in un 55-year-old donna asintomatica. (un) Postero radiografia del torace mostra un rigonfiamento anormale Nella parte di sinistra di confine del mediastino (punte di freccia), una caratteristica suggestiva di una massa mediastinica identica a quella osservata nelle radiografie ottenuti 6 anni prima (non mostrato). (B) TAC con mdc mostra anormale allargamento del tronco polmonare principale, con dilatazione mite della destra e di sinistra arterie polmonari. (C) TC ottenuto con un ambiente finestra polmone allo stesso livello B mostra i vasi normali e parenchima.

Figura 6a. L’ipertensione polmonare in una donna di 32 anni con infezione da HIV. (un) Postero radiografia del torace mostra allargamento dell’arteria polmonare principale (punte di freccia). (B) TC Contrast-enhanced mostra un tronco polmonare allargata con un diametro massimo di 39 mm (linea nera) in prossimità della sua biforcazione, lateralmente alla aorta ascendente, un diametro maggiore di quello dell’aorta ascendente.

Figura 6b. L’ipertensione polmonare in una donna di 32 anni con infezione da HIV. (un) Postero radiografia del torace mostra allargamento dell’arteria polmonare principale (punte di freccia). (B) TC Contrast-enhanced mostra un tronco polmonare allargata con un diametro massimo di 39 mm (linea nera) in prossimità della sua biforcazione, lateralmente alla aorta ascendente, un diametro maggiore di quello dell’aorta ascendente.

Figura 7. Ipertensione polmonare. TC ottenuto con un ambiente finestra polmone a livello dei lobi superiori in un uomo di 75 anni mostra marcato allargamento delle arterie polmonari (frecce) in relazione ai bronchi.

Figura 8. Ipertensione polmonare. TAC ottenuto con una impostazione della finestra del polmone in una donna di 65 anni, mostra un modello di perfusione a mosaico, con un aumento dei diametri delle navi in ​​aree di hyperattenuation (frecce) e la graduale riduzione del tagliente vasi periferici in aree di hypoattenuation (punte di freccia).

Figura 9. ipertensione polmonare tromboembolica cronica in un uomo di 62 anni con dispnea. TAC con mdc mostra allargamento della sinistra (punta di freccia nera) e destra (freccia bianca) arterie bronchiali, così come difetti di riempimento nei vasi lobo destro superiore polmonari (frecce) che corrispondono a nuove sedi di tromboembolia polmonare acuta.

Figura 10. L’ipertensione polmonare in un uomo di 72 anni con una anomalia valvola mitrale. TAC senza mezzo di contrasto mostra dilatazione e la calcificazione aterosclerotica delle principali e destro arterie polmonari (punte di freccia nera) e sinistra interlobari dell’arteria (freccia bianca).

Figura 11a. cuore destro anomalie secondaria a ipertensione polmonare in una donna di 56 anni. (un) Contrasto-enhanced TAC mostra dilatazione del ventricolo destro (RV). con un ventricolo destro / ventricolo sinistro (LV) rapporto superiore a 1: 1; verso sinistra del setto inchino (punta di freccia); ispessimento della parete ventricolare destra libera (freccia); e dilatazione dell’atrio destro (RA). (B) TAC con mdc ad un livello inferiore a quello un mostra dilatazione del ventricolo destro (RV) e vena cava inferiore (IVC). nonché un piccolo pericardico (*).

Figura 11b. cuore destro anomalie secondaria a ipertensione polmonare in una donna di 56 anni. (un) Contrasto-enhanced TAC mostra dilatazione del ventricolo destro (RV). con un ventricolo destro / ventricolo sinistro (LV) rapporto superiore a 1: 1; verso sinistra del setto inchino (punta di freccia); ispessimento della parete ventricolare destra libera (freccia); e dilatazione dell’atrio destro (RA). (B) TAC con mdc ad un livello inferiore a quello un mostra dilatazione del ventricolo destro (RV) e vena cava inferiore (IVC). nonché un piccolo pericardico (*).

Figura 12. grave ipertensione polmonare e di malattie cardiache a destra in un paziente di 75 anni. TAC mostra opacizzazione della vena cava inferiore e le vene sovraepatiche a causa del flusso retrogrado del mezzo di contrasto, che viene spesso visto in pazienti con elevate pressioni ventricolare atriale destra e di destra.

Figura 14a. emboli settici in una donna di 20 anni con osteomielite ed emottisi. (un) TC a livello dei lobi inferiori mostra una massa polmonare rotonda migliorando con attenuazione simile a quella delle arterie centrali (non illustrati), i risultati indicano che un aneurisma nel lobo inferiore destro dell’arteria (*). Periferiche opacità triangolari nel polmone sinistro e un versamento pleurico bilaterale sono visibili anche. (B) TAC ottenuto con una cornice finestra polmone mostra un nodulo cavitato periferico nel polmone destro (punta di freccia), l’allargamento di un’arteria interlobulare destra, e pneumotorace lato destro (*) a causa di lesioni cavitarie. (C) MR angiogramma mostra il lobo inferiore destro dell’arteria polmonare aneurisma. Un lobectomia in basso a destra è stata eseguita.

Figura 14b. emboli settici in una donna di 20 anni con osteomielite ed emottisi. (un) TC a livello dei lobi inferiori mostra una massa polmonare rotonda migliorando con attenuazione simile a quella delle arterie centrali (non illustrati), i risultati indicano che un aneurisma nel lobo inferiore destro dell’arteria (*). Periferiche opacità triangolari nel polmone sinistro e un versamento pleurico bilaterale sono visibili anche. (B) TAC ottenuto con una cornice finestra polmone mostra un nodulo cavitato periferico nel polmone destro (punta di freccia), l’allargamento di un’arteria interlobulare destra, e pneumotorace lato destro (*) a causa di lesioni cavitarie. (C) MR angiogramma mostra il lobo inferiore destro dell’arteria polmonare aneurisma. Un lobectomia in basso a destra è stata eseguita.

Figura 14c. emboli settici in una donna di 20 anni con osteomielite ed emottisi. (un) TC a livello dei lobi inferiori mostra una massa polmonare rotonda migliorando con attenuazione simile a quella delle arterie centrali (non illustrati), i risultati indicano che un aneurisma nel lobo inferiore destro dell’arteria (*). Periferiche opacità triangolari nel polmone sinistro e un versamento pleurico bilaterale sono visibili anche. (B) TAC ottenuto con una cornice finestra polmone mostra un nodulo cavitato periferico nel polmone destro (punta di freccia), l’allargamento di un’arteria interlobulare destra, e pneumotorace lato destro (*) a causa di lesioni cavitarie. (C) MR angiogramma mostra il lobo inferiore destro dell’arteria polmonare aneurisma. Un lobectomia in basso a destra è stata eseguita.

Figura 15a. Rasmussen aneurisma in un uomo di 42 anni con la tubercolosi postprimary attiva e massiccia emottisi. (un) TC mdc a livello degli spettacoli lobi superiori, in una zona di cavitazione, un piccolo arrotondato bilobato lesione miglioramento (frecce) che deriva da un ramo dell’arteria polmonare (freccia). (B) angiogramma convenzionale mostra di contrasto riempimento due aneurismi (frecce) in un ramo segmentale dell’arteria polmonare lobo superiore destro. (C) radiografia del torace postero ottenuto dopo embolizzazione mostra bobine (punte di freccia) nella parete della cavità tubercolare.

Figura 15b. Rasmussen aneurisma in un uomo di 42 anni con la tubercolosi postprimary attiva e massiccia emottisi. (un) TC mdc a livello degli spettacoli lobi superiori, in una zona di cavitazione, un piccolo arrotondato bilobato lesione miglioramento (frecce) che deriva da un ramo dell’arteria polmonare (freccia). (B) angiogramma convenzionale mostra di contrasto riempimento due aneurismi (frecce) in un ramo segmentale dell’arteria polmonare lobo superiore destro. (C) radiografia del torace postero ottenuto dopo embolizzazione mostra bobine (punte di freccia) nella parete della cavità tubercolare.

Figura 15c. Rasmussen aneurisma in un uomo di 42 anni con la tubercolosi postprimary attiva e massiccia emottisi. (un) TC mdc a livello degli spettacoli lobi superiori, in una zona di cavitazione, un piccolo arrotondato bilobato lesione miglioramento (frecce) che deriva da un ramo dell’arteria polmonare (freccia). (B) angiogramma convenzionale mostra di contrasto riempimento due aneurismi (frecce) in un ramo segmentale dell’arteria polmonare lobo superiore destro. (C) radiografia del torace postero ottenuto dopo embolizzazione mostra bobine (punte di freccia) nella parete della cavità tubercolare.

Figura 16. Metastatica emboli intravascolare in un uomo di 55 anni con carcinoma a cellule renali. TAC ottenuto con una cornice finestra polmone mostra dilatazione vascolare e bordatura delle arterie subsegmentali (frecce), reperti di grande suggestione di metastatica emboli intravascolare.

Figura 17. Resecabile carcinoma bronchiale in un uomo di 30 anni. TAC con mdc mostra un’estesa infiltrazione del tumore del mediastino con obliterazione dei piani di grasso e encasement dell’arteria polmonare sinistra.

Figura 20. tromboembolia polmonare acuta occlusiva in una donna di 58 anni. TC con mdc mostra un ingrandimento di un’arteria occlusa (frecce) nel lobo superiore sinistro rispetto ai diametri dei vasi adiacenti brevetto (freccia), così come difetti di riempimento a destra dell’arteria lobo superiore.

Figura 21a. tromboembolia polmonare acuto in una donna di 32 anni con grave dispnea. (un) TAC con mdc mostra significativi difetti di riempimento parziale bilaterali in segmenti periferici di entrambe le arterie interlobari (frecce). Nella destra interlobari dell’arteria, i risultati di riempimento difetto nel segno “linea ferroviaria”. Nel dell’arteria interlobari sinistra, il difetto di riempimento parziale e superficie circostante di contrasto forma enhancement angoli acuti con la parete arteriosa. (B) TAC con mdc a livello dei lobi inferiori mostra periferici densità triangolari nonenhanced (frecce), suggestivo di infarti o emorragia, e alcune zone periferiche con la valorizzazione (freccia bianca) suggestivi di atelettasia. L’asse corto (linea nera) del ventricolo destro (RV) è più ampia di quella del ventricolo sinistro (LV). e lo spostamento mite dei setti interventricolare (frecce nere) è visibile. Queste anomalie suggeriscono destra ceppo ventricolare.

Figura 21b. tromboembolia polmonare acuto in una donna di 32 anni con grave dispnea. (un) TAC con mdc mostra significativi difetti di riempimento parziale bilaterali in segmenti periferici di entrambe le arterie interlobari (frecce). Nella destra interlobari dell’arteria, i risultati di riempimento difetto nel segno “linea ferroviaria”. Nel dell’arteria interlobari sinistra, il difetto di riempimento parziale e superficie circostante di contrasto forma enhancement angoli acuti con la parete arteriosa. (B) TAC con mdc a livello dei lobi inferiori mostra periferici densità triangolari nonenhanced (frecce), suggestivo di infarti o emorragia, e alcune zone periferiche con la valorizzazione (freccia bianca) suggestivi di atelettasia. L’asse corto (linea nera) del ventricolo destro (RV) è più ampia di quella del ventricolo sinistro (LV). e lo spostamento mite dei setti interventricolare (frecce nere) è visibile. Queste anomalie suggeriscono destra ceppo ventricolare.

Figura 22. embolia polmonare cronica in un uomo di 62 anni affetto da dispnea (stesso paziente come in figura 9). TAC con mdc mostra un grande embolia polmonare eccentrico (punta di freccia) nell’arteria polmonare principale di sinistra.

Figura 23. embolia polmonare cronica in una donna di 72 anni. TAC con mdc mostra un piccolo trombo in posizione eccentrica che forma angoli ottusi con la parete del vaso (punte di freccia) nel lobo destro inferiore.

Figura 25a. Cronica ostruzione dell’arteria polmonare in una donna di 68 anni con dispnea. (un) TAC con mdc a livello della ilo sinistra mostra il materiale embolico retratto (freccia); una marcata riduzione del diametro del lobo inferiore sinistro dell’arteria polmonare; e mezzo di contrasto nel lume centrale, una scoperta suggestiva di ricanalizzazione dell’arteria. (B) TAC con mdc ad un livello leggermente superiore a quello un mostra allargamento delle arterie bronchiali (punta di freccia) a causa di un sistema di shunt bronchiale system-to-polmonare. (C) TC non corretta ottenuto con l’impostazione di una finestra polmone a livello degli spettacoli lobi inferiori contrassegnati stenosi sinistra le arterie lobi inferiori e dilatazione dei bronchi accompagnamento (freccia); più opacità lineari (punte di freccia) adiacente alla superficie pleurica nel lobo inferiore sinistro, suggestiva dei vasi sistemici transpleural; marcata dilatazione dei vasi del polmone destro; e un trombo (*) in destra dell’arteria lobo inferiore.

Figura 25b. Cronica ostruzione dell’arteria polmonare in una donna di 68 anni con dispnea. (un) TAC con mdc a livello della ilo sinistra mostra il materiale embolico retratto (freccia); una marcata riduzione del diametro del lobo inferiore sinistro dell’arteria polmonare; e mezzo di contrasto nel lume centrale, una scoperta suggestiva di ricanalizzazione dell’arteria. (B) TAC con mdc ad un livello leggermente superiore a quello un mostra allargamento delle arterie bronchiali (punta di freccia) a causa di un sistema di shunt bronchiale system-to-polmonare. (C) TC non corretta ottenuto con l’impostazione di una finestra polmone a livello degli spettacoli lobi inferiori contrassegnati stenosi sinistra le arterie lobi inferiori e dilatazione dei bronchi accompagnamento (freccia); più opacità lineari (punte di freccia) adiacente alla superficie pleurica nel lobo inferiore sinistro, suggestiva dei vasi sistemici transpleural; marcata dilatazione dei vasi del polmone destro; e un trombo (*) in destra dell’arteria lobo inferiore.

Figura 25c. Cronica ostruzione dell’arteria polmonare in una donna di 68 anni con dispnea. (un) TAC con mdc a livello della ilo sinistra mostra il materiale embolico retratto (freccia); una marcata riduzione del diametro del lobo inferiore sinistro dell’arteria polmonare; e mezzo di contrasto nel lume centrale, una scoperta suggestiva di ricanalizzazione dell’arteria. (B) TAC con mdc ad un livello leggermente superiore a quello un mostra allargamento delle arterie bronchiali (punta di freccia) a causa di un sistema di shunt bronchiale system-to-polmonare. (C) TC non corretta ottenuto con l’impostazione di una finestra polmone a livello degli spettacoli lobi inferiori contrassegnati stenosi sinistra le arterie lobi inferiori e dilatazione dei bronchi accompagnamento (freccia); più opacità lineari (punte di freccia) adiacente alla superficie pleurica nel lobo inferiore sinistro, suggestiva dei vasi sistemici transpleural; marcata dilatazione dei vasi del polmone destro; e un trombo (*) in destra dell’arteria lobo inferiore.

Figura 26. sarcoma arteria polmonare in un 70-year-old-uomo con dispnea. spettacoli di scansione CT contrast-enhanced difetti principali, a sinistra ea destra arterie polmonari e il diritto interlobari arteria polmonare riempimento. Il lumina arteriosa sono espanse, e non vi è l’invasione extravascolare.

Gli autori ringraziano Ricard Valero, MD, PhD, per le illustrazioni e John Giba per gli aiuti linguistica.

Related posts

  • Petto Radiologia, linfonodi polmonari.

    petto Radiologia gt; Patologia gt; Ilare Adenopatia allargamento dei linfonodi all’interno del ilo del polmone può essere un dato importante per la patologia di base. Un differenziale di possibili …

  • Malattia coronarica, malattia polmonare coronariche.

    Circa Leggi un trattamento per la malattia coronarica: intervento coronarico percutaneo (PCI). Malattia coronarica Quali sono le arterie coronarie? arterie coronarie forniscono sangue al …

  • Cause di tubercolosi polmonare

    Divisione 1 di polmonare e Critical Care Medicine, Dipartimento di Medicina, Samsung Medical Center, Sungkyunkwan University School of Medicine, Seoul 135-710, Corea. 2 Dipartimento di Radiologia, …

  • Cronica ostruttiva … 6

    Mucose allargamento della ghiandola, iperplasia delle cellule calice e disfunzione mucociliare si verificano in grandi vie respiratorie, causando eccessiva produzione di muco e costruire-up riducendo le vie aeree lumen.Although questi …

  • Malattie cardiache congenite nel …

    Definizione Prevalenza e fattori di rischio Fisiopatologia Il decorso clinico della malattia coronarica negli adulti è più dipendente dalle lesioni anatomiche presenti e la tempistica e le modalità di riparazione. Queste…

  • significato clinico di ipertensione arteriosa …

    Materiali e metodi di studio comparativo dei pazienti APC con e senza metastasi polmonari in tumori primari diagnosi iniziali ottenuti da una biopsia con ago iniziali erano istologicamente …