Diagnosi e gestione dei maligna …

Diagnosi e gestione dei maligna ...

Anteprima gratuita. Acquistare l’accesso online per leggere la versione completa di questo articolo.

BETH G. Goldstein, M.D. e ADAM O. Goldstein, M.D.

University of North Carolina a Chapel Hill School of Medicine, Chapel Hill, North Carolina

Sono Fam Physician. 1 aprile 2001; 63 (7): 1359-1369.

Articolo sezioni

Il melanoma maligno è l’ottavo più comune di cancro negli Stati Uniti e fa 1-2 per cento di tutti deaths.1 cancro. 2 Il melanoma è una proliferazione di melanociti trasformati o cellule produttrici di pigmento. Questi tumori si verificano principalmente sulla pelle, ma possono verificarsi anche in altri tessuti in cui si trovano le cellule del pigmento.

Negli uomini, i melanomi si verificano più frequentemente sul tronco, mentre nelle donne, melanomi si verificano più frequentemente sulle estremità inferiori. Il melanoma è quasi esclusivamente una malattia degli adulti. Nei bambini, il melanoma si verifica prevalentemente nella cornice del gigante nevi congeniti o sindrome del nevo atipico / displastico, o nella cornice di xeroderma pigmentoso (una malattia ereditaria degli anormali di riparazione del DNA che porta a più tumori della pelle in età precoce).

L’incidenza e impatto

Vai alla sezione +

L’incidenza del melanoma è aumentata negli ultimi anni superiore a quella di qualsiasi altro cancro negli Stati Uniti. Nel 1999, negli Stati Uniti, 44.200 persone hanno sviluppato il melanoma invasivo, e 7.300 sono morti a causa della malattia. Un ulteriore 30.000 a 50.000 persone sviluppati in situ malattie.3 Nel 1960, uno su 1.500 americani si aspettava di sviluppare il melanoma durante la loro vita. Nel 2000, quel numero avrebbe dovuto essere uno in 70.4

Fattori di rischio

Vai alla sezione +

STORIA DI UNA MOLE CAMBIARE

EREDITÀ

Lettino abbronzante USO

IMMUNOSUPPRESSSION

Tipi di melanomi

Vai alla sezione +

Sono stati identificati vari sottotipi di melanomi: lentigo maligna, diffusione superficiale, nodulare, acrale e melanomi amelanotici.

Lentigo maligna MELANOMI

melanomi lentigo maligna (Figura 4) sorgono nelle lesioni lentigo maligna e rappresentano circa il 5 per cento dei melanomi. Questi sono chiaramente legati all’esposizione al sole e si verificano in zone esposte al sole della pelle negli adulti. Di solito, un periodo di molti anni prima che si verifica una lentigo maligna diventa un melanoma invasivo. crescita verticale e le metastasi si verificano di solito dopo molti anni. Lentigo maligna melanoma è stato precedentemente pensato a comportarsi in modo meno aggressivo rispetto ad altri tipi di melanoma; Tuttavia, la profondità del melanoma, non il tipo, è il più importante fattore prognostico.

Il titolare dei diritti non ha concesso i diritti per riprodurre questo elemento nella media elettronici. Per l’elemento mancante, vedere l’anteprima di stampa originale di questa pubblicazione.

Melanoma a diffusione superficiale

Melanoma a diffusione superficiale è la forma più comune di melanoma, che rappresenta il 70 per cento di quelli diagnosticati. Si può esibire un modello di crescita orizzontale prolungata nel corso di mesi o anni prima di diventare invasiva (Figura 5).

(A sinistra, al centro ea destra) melanoma a diffusione superficiale.

BIOPSIA

Confronto di misure di Breslow e le fasi di Clark.

Il titolare dei diritti non ha concesso i diritti per riprodurre questo elemento nella media elettronici. Per l’elemento mancante, vedere l’anteprima di stampa originale di questa pubblicazione.

Per una biopsia escissionale, una escissione ellittica deve essere effettuata attraverso il grasso sottocutaneo con margini laterali 2 mm. Se l’escissione non è possibile, si raccomanda una biopsia incisionale rimuovendo la parte più spessa della lesione. A 5 o 6 mm biopsia pugno nel grasso sottocutaneo viene in genere utilizzato per questa procedura.

PATOLOGIA

Un rapporto completo di patologia dovrebbe includere spessore del tumore (misura di Breslow), il livello di invasione (level21 di Clark), modello di crescita (nodulare, diffusione superficiale, ecc), lo stato dei margini, le dimensioni e la presenza o l’assenza di ulcerazione. Sulla base di queste informazioni, il tumore è staged22 (Tabella 4) .23 Quando guardando indicazioni prognostiche, la misura di Breslow correla più strettamente con le statistiche di sopravvivenza. Tuttavia, le lesioni sottili (meno di 1 mm) possono, raramente, diventare metastatico. Indicatori di lesioni sottili ad alto rischio (quelli di spessore inferiore a 1 mm) includono: Clark livello IV o V livello, ulcerazioni, elevato indice mitotico (superiore a sei per campo ad alta potenza), invasione vascolare o linfatica, la scarsità di melanina nel tumore , localizzazione delle lesioni sul tronco o cuoio, e il sesso maschile del paziente. La probabilità di lesioni sottili che sono ad alto rischio aumenta anche con age.24

TABELLA 4
Prognosi di melanoma

Il titolare dei diritti non ha concesso i diritti per riprodurre questo elemento nella media elettronici. Per l’elemento mancante, vedere l’anteprima di stampa originale di questa pubblicazione.

Presentando la diagnosi

Vai alla sezione +

Gestione

Vai alla sezione +

excisional RIMOZIONE

Storicamente, escissioni con ampi margini (da 3 a 5 cm) sono state eseguite per melanomi anche sottili. Studi più recenti hanno dimostrato che i pazienti sottoposti a escissioni con margini più stretti hanno gli stessi tassi di recidiva come quelli con margini più ampi. Il Melanoma prova del Mondiale della Sanità Organization26 dimostrato che i margini più stretti non influenzano i tassi di tassi di recidiva o di sopravvivenza. Le raccomandazioni attuali sono margini di 1 cm per lesioni 1 mm di spessore o meno e margini 2 cm per lesioni di spessore intermedio (1 mm a 4 mm) o livello di Clark IV di qualsiasi spessore. Attualmente, non esistono prove per dimostrare che i margini più ampi di migliorare la sopravvivenza in pazienti con lesioni più di 4 mm di spessore.

Se recidiva locale si sviluppa, a lungo termine, i tassi di sopravvivenza libera da malattia sono solo il 30 per cento. Ricorrenza è creduto per correlare più con il potenziale biologico del tumore, rispetto alla procedura di failure.22

Ulteriori studi

Dissezione linfonodale

Biopsia del linfonodo sentinella per determinare lo stato del nodo microscopio è una procedura aggiuntiva alcuni medici raccomandano per i tumori intermedi (da 1 a 4 mm di spessore) o tumori sottili ad alto rischio (livello di Clark III o superiore, in particolare negli uomini con tumori o quando ulcerazione o regressione del tronco è nodi presenti) e clinicamente negativi. Il grado di coinvolgimento dei linfonodi regionali è predittivo di sopravvivenza globale ed è anche un fattore chiave nel determinare l’appropriatezza della terapia adiuvante e l’idoneità del paziente per le prove sperimentali. Tuttavia, non è ancora stato dimostrato un aumento della sopravvivenza con biopsia del linfonodo sentinella.

Trattamenti per metastatico o malattia avanzata

Vai alla sezione +

INTERFERONE

Trattamento adiuvante di pazienti con melanoma con interferone è controversa. Anche se il Cooperative Oncology Group Trial EST 168430 dimostrato miglioramenti sia libera da malattia e la sopravvivenza globale, studies31 successivi non hanno dimostrato interferone di avere notevoli vantaggi nella gestione dei pazienti con stadio II o III stadio melanoma metastatico. Attualmente, l’uso della terapia adiuvante con interferone alfa-2b (Intron A) è considerato controverso in pazienti con melanoma metastatico.

VACCINO TERAPIA

Poiché il melanoma è uno dei tumori più strettamente legate al sistema immunitario, molta enfasi è stata data immunoterapia e la terapia vaccino. I vaccini vengono utilizzati per stimolare il sistema immunitario nei pazienti con malattia metastatica. 32 I medici che desiderano indirizzare i pazienti con malattia metastatica per il National Cancer Institute (NCI) trial sponsorizzati devono contattare la Chirurgia Branch NSC al 301-496-0997.

Altre terapie

lesioni metastatiche a distanza possono essere gestiti chirurgicamente se sono isolati e suscettibili di una procedura di escissione. Melanomi tendono a non essere sensibili alle radiazioni. regimi chemioterapici sono a volte usati in combinazione con trattamenti chirurgici. La terapia ipertermica e perfusione possono essere utilizzati su extremities.33

A seguito del paziente con una storia di melanoma

Vai alla sezione +

Consigliato di follow-up per i pazienti con una storia di melanoma

Gli autori

BETH G. Goldstein, M.D. è aggiunto clinica assistente professore presso il Dipartimento di Dermatologia presso la University of North Carolina a Chapel Hill School of Medicine e ha uno studio privato a Chapel Hill. Si è laureata presso il Medical College of Georgia School of Medicine, Augusta, dove ha anche completato una residenza in dermatologia. E ‘co-autore, con il marito, di un libro sulla dermatologia pratico.

ADAM O. Goldstein, M.D. è professore assistente presso il Dipartimento di Medicina di Famiglia presso la University of North Carolina a Chapel Hill School of Medicine. Si è laureato presso il Medical College of Georgia School of Medicine, Augusta, dove ha anche completato una residenza in medicina di famiglia.

Indirizzo corrispondenza con Beth G. Goldstein, M.D. Central Dermatology Center, P.A. 2238 Nelson Hwy. Ste. 500, Chapel Hill, NC 27514. ristampe non sono disponibili presso gli autori.

Figure 1 e 7 utilizzati con il permesso del Dipartimento di Dermatologia, Università del North Carolina a Chapel Hill. Figura 4 utilizzati con il permesso di John Cook, M.D. Aiken, South Carolina. Figura 6 utilizzato con il permesso del Dipartimento di Dermatologia, Medical College of Georgia. Figura 8 usato con il permesso di Goldstein BG, Goldstein AO. dermatologia pratico. 2d ed. St. Louis: Mosby 1997: 146.

Riferimenti

13. Barnhill RL, Hihm MC Jr. istopatologia e lesioni precursori. In: Balch CM, Houghton AN, Sober AJ, Soong S, eds. melanoma cutaneo. Ed 3d. St. Louis: qualità medica, 1998.

23. Harrison TR, Fauci AS, eds. Principi di Harrison di medicina interna. 14 ° ed. New York: McGraw-Hill, 1998.

Related posts

  • Diagnosi e gestione iniziale …

    Articolo sezioni acuta umana infezione da virus dell’immunodeficienza (HIV), noto anche come infezione primaria o sindrome retrovirale acuta, è il periodo appena dopo l’infezione iniziale HIV, generalmente …

  • Diagnosi e gestione di gonococcica …

    Anteprima gratuita. membri AAFP e abbonati pagati: Entra per ottenere un accesso gratuito. Tutti gli altri: acquistare l’accesso on-line. Anteprima gratuita. Acquistare l’accesso online per leggere la versione completa di questo articolo ….

  • Diagnosi e la gestione del centro di …

    Eric L. Chang una e Simon Lo b a l’Università del Texas M.D. Anderson Cancer Center, Houston, Texas, Stati Uniti d’America; b Loyola University Medical Center, Maywood, Illinois, Stati Uniti d’America Eric L. Chang, M.D. Il …

  • Cirrosi diagnosi, gestione …

    Anteprima gratuita. membri AAFP e abbonati pagati: Entra per ottenere un accesso gratuito. Tutti gli altri: acquistare l’accesso on-line. Anteprima gratuita. Acquistare l’accesso online per leggere la versione completa di questo articolo. S….

  • Diagnosi e gestione dei esofageo …

    GH Quali sono le varie cause di dolore al petto? Il dolore toracico SR può derivare da una serie di disturbi. Una fonte cardiaco è la relativa causa più, in quanto è la più pericolosa per la vita; quindi, …

  • Diagnosi e gestione dei reumatoide …

    Articolo sezioni DMARD = farmaci antireumatici modificanti la malattia; FANS = fans. A = coerente, di buona qualità evidenza orientata sul paziente; B = incoerenti o …